TRA BACCO E NOE', OVVERO TRA MISTICA E PROFEZIA DEL VINO

Non il ridere
ma il bere è proprio dell'uomo
e il bere vino buono e fresco...
col vino si diviene divini.
Rabelais

Natura morta (attribuito a G. A. Nessoli, fine sec. XVII). Archivi e Musei della città di Forlì

Storia e Simbologia

Il vino è bevanda antichissima, nata in epoca neolitica nel bacino del Mediterraneo (10.000-6.000 anni fa). Successivamente si è diffusa in tutte le zone del mondo a clima temperato. Il più antico recipiente di vino conosciuto risale a circa 7.000 anni fa ed è stato trovato in Iran, nei Monti Zagros, dove tuttora l'uva selvatica cresce spontanea.

L'origine della vite si perde invece nella notte dei tempi. Le prime impronte dell'addomesticamento della Vitis vinifera si trovano in alcune zone dell'Asia anteriore e del Caucaso. Foglie e semi fossili di questa pianta sono stati ritrovati in depositi dell'era del Miocene e del Terziario in Europa continentale, Inghilterra, Islanda e Nord America. Nel Nuovo Mondo la vite fu portata dai colonizzatori: dapprima in Messico, poi, agli inizi del 1600, negli Stati orientali degli Usa e da qui in California. Alla Vitis vinifera appartengono quasi tutte le varietà a frutto bianco o rosso. (Mappa delle zone temperate dei vari continenti).

Una stretta interdipendenza tra vitis e vinum è presente in alcuni pittogrammi sumeri risalenti alla fine del IV millennio a.C.

Gli antichi consideravano il vino non tanto come un prodotto da differenziare secondo i vitigni, quanto come un punto di partenza per ogni tipo di bevanda, di cui facevano parte l'acqua, il miele, la pece, le resine e ogni altro tipo di aroma. Profumare i vini, soprattutto coi fiori o con spezie, è stato un aspetto fondamentale dell'arte enologica sino alla fine del Medioevo.

Nelle varie culture mediterranee, che basavano il loro sviluppo sull'agricoltura, il vino entra come simbolo di questo stesso sviluppo e del punto più alto del benessere raggiunto, che si esprimeva nel binomio pane e vino.

Il vino era anche una delle offerte fatte al dio e per il suo potere inebriante entrava come componente importante nei riti orgiastici, intesi a raggiungere uno stato di trance, in cui si compiva l'unione del fedele con il suo dio.

Mitologia greca

Ellenismo Ebraismo Cristianesimo In Cina: vite e vino

STORIA DEL VINO IN ROMAGNA