LE FORTIFICAZIONI DEL VINO

Poiché il vino si presta ottimamente ad essere usato come alimento ideale e gradevole per molti tipi di diete, si sta diffondendo l'usanza di fortificarlo con vitamine (specie la B) e sali minerali. Cosa che già avviene con alimenti di maggior diffusione come il pane, la farina, le paste alimentari, il latte... e anche con alimenti non strettamente necessari come il cioccolato e i succhi di frutta.

Le autorità dell'Unione Europea hanno voluto estendere il concetto di dieteticità del vino, confermando l'importanza non solo gastronomica di questa bevanda (cfr. Regolamento n. 1168/76 del Consiglio delle Comunità Europee).

Dioniso, VI-V sec. a.C. (Museo archeologico di Spina, Ferrara)

Il vino fortificato è dunque consigliabile ai giovani come pure agli anziani, agli sportivi, ai convalescenti, agli individui soggetti a surmenage. La dose indicata come normale è di 100 ml (un bicchiere normale) per pasto.